top of page
  • Immagine del redattoreMark Tedesco

La nostra avventura italiana: residenza, visto o passaporto?

Aggiornamento: 3 gen 2023

VI. Questa parte si chiama: residenza, visto, passaporto americano o cosa? PARTE 6: Ho pensato che potesse essere interessante condividere come siamo riusciti a vivere in Italia per parte dell'anno. Pubblicherò alcuni passaggi che abbiamo fatto. Siamo in Puglia fino a fine settembre, per poi tornare in inverno. Residenza, visto, passaporto o cosa? quando vivi in ​​Italia.

Step 1: Ho un lato impulsivo e uno cauto, quindi quando si è trattato di vivere in Italia per una parte dell'anno, il mio primo istinto è stato quello di richiedere il visto elettivo, dato che sono andato in pensione da poco, per poi registrarmi come residente una volta arrivato in Italia. I vantaggi di diventare residenti includono la possibilità di possedere un'auto e anche di poter essere eventualmente coperti dal sistema sanitario statale. Inoltre, significava semplicemente sentirsi più parte della nuova vita che stiamo abbracciando. Ma un preside che ho imparato ad Al-Anon mi ha avvertito: "Ciò che è importante non è urgente e ciò che è urgente non è importante". Diventare un residente sembrava così urgente, quindi ho deciso di fermarmi e indagare prima di fare quel salto. Passaggio 2: scelte. Poiché il nostro obiettivo era vivere in Italia per 4-6 mesi all'anno (a causa di vincoli e obblighi in California), ci siamo resi conto che le nostre scelte includevano: rimanere in Italia con il passaporto o venire in Italia con un visto e registrarsi come residenti. Non abbiamo i requisiti per la cittadinanza italiana a questo punto. Passaggio 3: indagine. Dopo l'indagine, ogni scelta ha linee guida, obblighi e conseguenze.


Passaggio 4: scelta del passaporto americano: venire in Italia con un passaporto significa che si è limitati a 90 giorni alla volta, per un totale di circa 180 giorni all'anno. Per essere sicuri di essere all'interno delle linee guida, utilizziamo una calcolatrice come questa: https://www.schengenvisainfo.com/visa-calculator/. Fase 5: Scelta della residenza: mentre studiavamo per diventare un residente, alcuni dei principi che sono diventati chiari sono: si diventa residenti in un paese, non in due; o degli Stati Uniti o dell'Italia. Se si diventa residenti in Italia si rientra negli obblighi delle leggi tributarie italiane. Un altro principio è che non si deve pagare la doppia tassa, poiché c'è un accordo fiscale tra Stati Uniti e Italia. Il terzo principio è che presentare le tasse sia in Italia che negli Stati Uniti è complicato e non si può proprio farlo senza l'aiuto di un commercialista specializzato in questo settore. Passaggio 6: discernimento e scelta. I sogni e gli obiettivi di ogni persona sono diversi e stiamo portando il nostro soggiorno in Italia passo dopo passo. Il nostro obiettivo è risiedere in questo bellissimo paese solo per una parte dell'anno a causa del lavoro e degli obblighi in California; quindi, la scelta logica cominciò a manifestarsi. Per ora, venire in Italia e seguire le linee guida per i visitatori a breve termine nei paesi Schengen (vedi punto 4) è la scelta giusta. Passaggio 7: il futuro. Una lezione importante in questa avventura è che non dobbiamo aver capito tutto all'inizio, ma possiamo portare la nostra esperienza di vivere in Italia passo dopo passo. La decisione di rimanere in Italia con il passaporto, seguendo le linee guida per soggiorni di breve durata, è per ora la decisione giusta. Quella scelta potrebbe cambiare o meno in futuro, e questo è perfettamente OK. La nostra avventura in Puglia è giunta al suo secondo mese e non possiamo credere a quanto sia liscia e sorprendente. Guarda il mio libro in arrivo intorno al 1° dell'anno: "Storie dalla Puglia: due californiani nel sud d'Italia". Altro la prossima volta.



15 visualizzazioni0 commenti

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación
bottom of page