top of page
  • Immagine del redattoreMark Tedesco

La nostra avventura italiana: La lotta per imparare l'italiano

PARTE 93: Potrebbe essere interessante condividere come siamo riusciti a vivere in Italia per una parte dell'anno. Pubblicherò alcuni passaggi e ciò che stiamo imparando lungo il percorso.


Ne amiamo ogni minuto e quello che una volta era un sogno è la nostra vita!


Viviamo in Toscana in autunno, poi di nuovo in primavera, e in California per il resto del tempo (in un blog precedente ho spiegato perché viviamo in Italia solo una parte dell'anno).



Esploriamo la lotta per imparare l'italiano.


Passo 1: Questa settimana esploriamo la sfida di imparare la lingua come un ulteriore pezzo del puzzle per completare la vita in Italia.


Passo 2: Lo ammetto: ho avuto un vantaggio. Ho vissuto in Italia durante gli anni dell’università e non potevo rischiare di non imparare l'italiano. Se non avessi imparato la lingua, sarei stato bocciato.


Prima di trasferirmi a Roma, avevo frequentato per due anni un corso serale di Educazione per adulti in italiano. Pensavo che il mio italiano fosse abbastanza buono finché non sono arrivato in Italia. Sembrava che tutti parlassero così velocemente che non riuscivo a capire nulla e quando cercavo di parlare rimanevo senza parole.


Inizialmente ho vissuto un periodo di panico perché rimanevo indietro nelle lezioni e non capivo cosa dicevano i professori. Tuttavia, ho continuato a frequentare le lezioni di lingua e ho fatto uno sforzo più significativo per parlare italiano, costruire rapporti con la gente del posto e studiare in modo sistematico.


Poi accadde l’impensabile.


Era gennaio del mio primo anno ed ero seduto nella mia classe di filosofia all'Angelicum di Roma. All'improvviso, come un fulmine, qualcosa nel mio cervello ha cambiato marcia. All'improvviso ho cominciato a capire quello che diceva il professore senza doverlo tradurre nella mia testa.


Come è successo e in che modo il mio percorso per imparare l’italiano può aiutare gli altri che condividono il mio obiettivo?


Passo 3: riformulare la domanda


Imparare l’italiano è una lotta?

"Diavolo sì!" Ho sentito molti espatriati.

Ma deve esserlo?


Imparare l’italiano è un’arte piuttosto che una lotta. Ciò riformula il compito e consente a me, lo studente, di essere flessibile nel mio approccio all'apprendimento.


Passo 4: Stili di apprendimento


Per trasformare il mio approccio all'apprendimento dell'italiano da una fatica ad un'arte, devo prima capire il mio stile di imparare.


Come ex insegnante di scuola superiore con 25 anni di esperienza e circa 35 studenti nella mia classe, ho assistito ogni giorno a diversi stili di apprendimento. Alcuni dei miei studenti erano studenti uditivi, che imparavano meglio ascoltando podcast o nastri linguistici. Come me, altri apprendevano visivamente e avevano bisogno di immagini, video e altri stimoli visivi per afferrare un concetto. C'erano anche studenti indipendenti, di gruppo e cinetici che avevano bisogno di apprendere attraverso alcune azioni fisiche.


Che tipo di studente sono?


In un blog precedente, ho esplorato questo aspetto, quindi qui affermerò che possiamo sentirci frustrati nel provare ad imparare una lingua perché stiamo utilizzando uno stile di apprendimento che non si adatta. Ad esempio, l’ascolto di nastri o l’apprendimento indipendente non strutturato potrebbero non funzionare per tutti.


Per determinare che tipo di studente siamo, possiamo guardare indietro a ciò che ha funzionato per noi in passato o provare diversi metodi di apprendimento per vedere quale funziona meglio per noi.


Passo 5: La cosa più importante


Inizierò questa sezione condividendo un breve resoconto della mia esperienza in classe. Insegnavo in una scuola in cui il preside ha deciso di passare alla programmazione a blocchi. Ciò significava che invece di frequentare la mia lezione per 55 minuti ogni giorno, i miei studenti si sarebbero incontrati per 100 minuti secondo un programma a rotazione. Ad esempio, nella settimana 1 avrebbero frequentato la mia lezione due volte, nella settimana 2 tre volte e così via.


La mia responsabilità era insegnare ai miei studenti delle scuole superiori l'italiano 1A nel primo semestre e 1B nel secondo semestre. Inizialmente sembrava una buona idea, poiché consentiva l’apprendimento basato su progetti e tempi più lunghi per il coinvolgimento degli studenti. Tuttavia, si è rivelato il contrario, poiché l’apprendimento è crollato e gli studenti hanno imparato molto poco.


Perché?


Perché mancava il fattore cruciale: LA COERENZA.

Hanno imparato di più incontrandosi per 55 minuti al giorno anziché per tempi più lunghi a giorni alterni.


Imparare l'italiano come arte può avvenire solo se ho due cose in atto: COERENZA e STRUTTURA.


Un altro esempio: Alcuni anni fa avevo in mente un libro su un cane che viveva sull'Acropoli, ma non riuscivo mai a trovare il tempo o l'umore per scriverlo. Alla fine ho deciso di andare a scuola 15 minuti prima ogni giorno e di dedicare quel tempo alla scrittura. 15 minuti sembravano fattibili, quindi non ci è voluto un grande sforzo per farlo.


Dopo due anni di lavoro per 15 minuti al giorno, ho completato il libro.


È lo stesso con l’apprendimento dell’italiano.


Imparerò di più essendo coerente che passando ore a studiare italiano quando comincio a sentirmi in colpa.


Iniziare in piccolo è la chiave.

Se uno inizia a studiare l'italiano per 15 minuti al giorno, tutti i giorni o almeno dal lunedì al venerdì, col tempo imparerà la lingua.


Coerenza, coerenza, coerenza.


L’altra chiave è essere sistematici.

Ciò significa che ho un sistema in atto: un tempo e un luogo prestabiliti in cui studio/imparo, un libro di testo definito che leggo, capitolo per capitolo, e altri materiali che utilizzo sistematicamente senza saltare qua e là.


Se vado su Internet o su Youtube e comincio a cercare materiale italiano ogni giorno, non sono sistematico.

Trovare un percorso di apprendimento/libro di testo/corso e lavorarci costantemente è sistematico.


Passaggio 6: Parlare


"Non parlo italiano, ma lo capisco", ho sentito tante volte.


Molte volte lasciamo che la paura ci trattenga. Potremmo pensare che gli altri rideranno di noi o si sentone a disagio mentre cerchiamo di esprimere ciò che stiamo imparando. Ma è tutto nelle nostre teste. Secondo la mia esperienza, la gente del posto è felice quando condividiamo la loro lingua.


I due fattori che mi hanno aiutato a parlare italiano sono stati:

  • Tenendo in tasca un taccuino con le nuove parole e frasi che volevo imparare e usandole durante il giorno

  • Sviluppare amicizie/relazioni con la gente del posto


Passo 6: Il costo di non imparare l'italiano


Vivere in Italia, sia part-time che full-time, senza imparare la lingua italiana ha un prezzo. Vuol dire che sarò sempre percepito come uno straniero, un outsider che guarda dall’esterno. Sebbene molti italiani parlino inglese, affidarmi a Google Translate o a qualsiasi altro strumento di traduzione non è sufficiente per vivere appieno la cultura. Pertanto, devo imparare la lingua per avere un'esperienza culturale completa.


Passaggio 7: Quale percorso scegliere?


Imparare l'italiano è semplice come:

  • Prendere una decisione

  • Scegliere un percorso di apprendimento

  • Essere coerente nel mio apprendimento


Scegliere quale percorso di apprendimento è diverso per ogni studente. Io ho bisogno di coerenza, responsabilità e incarichi, quindi seguire un corso online o di persona funziona meglio per me.


Per qualcun'altro, acquistare un libro di testo su Amazon funziona. Per qualcun'altro, lezioni private.


Il passaggio fondamentale è che prendo la decisione, che scelgo un percorso di apprendimento (anche per provarlo) e che sono coerente.


Passo 8: Studiare in Italia


Che ne dici di studiare in Italia?


In Italia viene offerto un gran numero di corsi di italiano, la maggior parte da scuole private o aziende. Tuttavia, i più apprezzati che io conosca sono i corsi full immersion offerti dall'Università per Stranieri di Perugia (https://www.unistrapg.it/it/node/30). Sono sicuro che ce ne sono altri e sei il benvenuto a condividere le tue esperienze con gli altri nei commenti.


Approfondimenti: Imparare l'italiano può diventare un'arte piuttosto che una lotta. Tre fattori possono aiutare: prendere una decisione, trovare un percorso di apprendimento ed essere coerenti nell’apprendimento.


Di più la prossima volta.


Ora in vendita a $ 2,99: il mio libro è "Storie dalla Puglia: due californiani nel sud Italia". Amazon USA:https://www.amazon.com/dp/B0CRKMKPWF?ref_=cm_sw_r_cp_ud_dp_X2WRQ3PTG2ZDD7AVF6GH


Amazon Italy- my book "Lei mi ha sedotto. Una storia d'amore con Roma": https://amzn.eu/d/13nuZCL.


9 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page