top of page
  • Immagine del redattoreMark Tedesco

La nostra avventura italiana: Gestire le aspettative in Italia

PARTE 85: Potrebbe essere interessante condividere come siamo riusciti a vivere in Italia per una parte dell'anno. Pubblicherò alcuni passaggi e ciò che stiamo imparando lungo il percorso.


Ne amiamo ogni minuto e quello che una volta era un sogno è la nostra vita!


Viviamo in Toscana in autunno, poi di nuovo in primavera, e in California per il resto del tempo (in un blog precedente ho spiegato perché viviamo in Italia solo una parte dell'anno).


Passo 1: Man mano che ci stabiliamo nella nostra vita in Italia, a volte il nostro background culturale influenza le nostre esperienze e potremmo persino ritrovarci a lamentarci del fatto che la vita in Italia non si sta svolgendo come previsto. Questa settimana esploriamo la gestione delle nostre aspettative.



Passo 2: Le aspettative fanno parte della nostra vita quotidiana. Una volta che ci siamo abituati a qualcosa, spesso arriviamo ad aspettarcelo. Ad esempio, mi aspetto che il mio supermercato locale sia aperto fino a tardi, che la mia palestra sia aperta tutti i giorni della settimana e che la mia Costco locale immagazzini i grandi articoli sfusi di cui ho bisogno. Allo stesso modo, mi aspetto un servizio rapido e cortese quando visito un ufficio governativo o provinciale. Prevedo un servizio rapido, accurato e tempestivo in qualsiasi transazione o scambio umano.


Passo  3: Differenze culturali e apprezzamento


Trasferire le aspettative della mia cultura nella vita in Italia può danneggiare la gioia dell'avventura e interrompere il tempo trascorso in un altro paese.


Nei miei post precedenti sul blog, ho condiviso alcuni esempi del comportamento del "brutto americano" di cui ho assistito o di cui ho preso parte. Usare la propria cultura, il proprio cibo o il proprio punto di vista come standard per valutare un'altra cultura, popolo o paese rafforza il brutto stereotipo di qualcuno che crede di avere sempre ragione e che tutti gli altri abbiano torto.


Potremmo tutti aver incontrato persone del genere e sappiamo quanto possa essere spiacevole stare con queste persone. Quindi, come possiamo evitare di diventare un "brutto qualunque cosa"? La risposta è gestire le nostre aspettative.


Passo  4: passaggi per gestire le aspettative


Quando mi sono trasferito in Italia, ho subito capito che diverso non significa necessariamente migliore o peggiore. Solo perché qualcuno in un altro paese guida, cucina, parla o si comporta diversamente da come sono abituato io, non significa che il mio modo sia superiore. E' semplicemente diverso.


Il secondo passo è stato imparare dalla cultura italiana. La maggior parte dei miei amici locali sono spontanei. Suggerirebbero di uscire per una pizza e di capire i dettagli più tardi. Io, invece, di solito preferisco pianificare in anticipo. Tuttavia, ho imparato ad apprezzare l'importanza delle relazioni rispetto agli orari.


Il terzo passo è stato riconoscere che a volte altre culture fanno le cose meglio della mia. Ad esempio, quando mi sono trasferito a Roma per la prima volta, ero frustrato dal tempo necessario per fare la spesa. Non riuscivo a capire perché la gente andasse in negozi diversi per articoli diversi invece di fare tutto in una volta al supermercato. Tuttavia, ho imparato ad apprezzare la qualità del cibo e le relazioni che si instaurano facendo acquisti nei piccoli negozi locali.


Il quarto passo è stato accettare che alcune pratiche culturali sono imperfette e dovevo imparare a lavorare all’interno del sistema. La burocrazia coinvolta nel portare a termine o migliorare le cose presso un ente governativo in Italia può essere impegnativa. Tuttavia, sviluppare relazioni con la gente del posto e imparare a navigare nel sistema mi ha aiutato a portare a termine le cose.


Passo  5: lasciare andare


Lasciare andare le aspettative può essere liberatorio.


A volte, le attività che avrebbero dovuto essere completate entro tre giorni finiscono invece per richiederne dieci. Dipende da me se sentirmi frustrato da questo o accettarlo come parte dell'avventura.


Quando mi immergo in una cultura diversa senza giudicarla dal mio punto di vista, mi apro a nuove esperienze.


Un'affascinante processione religiosa, un'antica festa culturale o la celebrazione di un evento storico possono diventare cose che non vivo più come spettatore ma come partecipante.


Tuttavia, questo è possibile solo se lascio andare le mie aspettative.


Di più la prossima volta.


Ora in vendita a $ 2,99: il mio libro è "Storie dalla Puglia: due californiani nel sud Italia". Amazon USA:https://www.amazon.com/dp/B0CRKMKPWF?ref_=cm_sw_r_cp_ud_dp_X2WRQ3PTG2ZDD7AVF6GH


Amazon Italy-mio libro in italiano: "Lei mi ha sedotto. Una storia d'amore con Roma": https://amzn.eu/d/13nuZCL.


15 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page