top of page
  • Immagine del redattoreMark Tedesco

La nostra avventura italiana: Differenze culturali: sorprendente e stimolante

Aggiornamento: 3 gen 2023

Questa parte si chiama: Quali differenze culturali o di vita quotidiana sono sorprendenti e piacevoli, e quali differenze richiedono un po' di tempo per abituarsi e comprenderle?


PARTE 12: Ho pensato che potesse essere interessante condividere come siamo riusciti a vivere in Italia per parte dell'anno. Pubblicherò alcuni passaggi che abbiamo fatto.

Siamo in Puglia fino a fine settembre, per poi tornare in inverno.


L'argomento che esploreremo è Differenze Culturali.

Passaggio 1: Conoscevo già la lingua e la cultura italiana da quando ho vissuto in Italia per otto anni (i miei anni universitari). Conoscevo alcune differenze culturali, ma altre erano sorprendenti, piacevoli o ci volevano abituare. Questa esperienza in Italia ha contribuito a plasmare la nostra decisione di vivere qui piuttosto che in altri paesi europei.


Passaggio 2: Familiarità: dalla mia esperienza di vita in Italia, ho scoperto, e trovo tuttora, che non è difficile sviluppare amicizie calde e durature con la gente del posto. Che siano Roma o Lecce, Lazio o Puglia, trovo che il popolo italiano sia accogliente, interessato al nostro background e aperto a passare del tempo insieme e condividere la propria vita.


Un altro aspetto familiare della vita italiana è l'importanza del cibo. Spezzare il pane è più che prendere un boccone e comporta sempre conversazione, condivisione della propria vita e scambio di idee culinarie, anche tra uomini.


Un altro aspetto bello della cultura italiana è l'affetto espresso tra amici e un autentico senso di cura reciproca. Questo punto è più difficile da spiegare, ma c'è un conforto con le espressioni fisiche di affetto (baciarsi, abbracciarsi, camminare a braccetto) che possono sembrare insolite per un americano ma possono arricchire la propria vita.


L'altro aspetto, la cura reciproca, è espresso da un sincero interesse e sollecitudine per l'altro. Tra i nostri amici locali, c'è un grande sforzo per soddisfare i nostri orari di lavoro senza che ci venga chiesto. Un altro esempio è quando compro la frutta; il venditore mi chiede di dirgli cosa ne penso e mi fa sapere che se la mia anguria o le mie pesche non sono dolci, torno per un sostituto.


Passaggio 3: Non familiare: anche se ho vissuto in Italia per otto anni, c'erano e ci sono alcune cose che non ho mai capito.

Uno di questi è quando i nostri amici del posto parlano e discutono della politica italiana. Questo mi perde completamente.

Un'altra differenza culturale sconosciuta è un modo di parlare "barocco". Quando ascolto un discorso, un discorso, un sermone o una presentazione, sono abituato a un oratore che riassume, sintetizza e arriva rapidamente al punto centrale. Qui in Italia, almeno in Puglia, c'è un altro stile di parlare in pubblico, che è più "barocco" e fa una presentazione più fiorita mentre alla fine arrivo al punto, mentre continuo a dare un'occhiata all'orologio.


Passaggio 4: alcune differenze sorprendenti e piacevoli: sebbene in passato ne abbiamo avuto un accenno, una piacevole differenza è l'intensità dell'amicizia che sperimentiamo in Puglia. Gli amici diventano rapidamente come una famiglia e i legami sono duraturi.


Un'altra differenza inaspettata è il modo in cui musica e danza intrecciano generazioni diverse. Qui in Puglia si potrebbe vedere una nonna ballare la "Taranta" (danza tradizionale) con il figlio adolescente e fare un ballo. O sentire un giovane passare in sella alla sua moto mentre canta a voce piena una classica canzone italiana. Quel senso del presente legato al passato attraverso la musica e la danza è impressionante.


L'ottimo cibo in Italia, soprattutto in Puglia (OK, forse sono di parte), è stato sorprendente in quanto è anche meglio di quello che sognavamo.


Ci sono molte altre piacevoli differenze, ma ciò richiederebbe un altro post sul blog.


Passaggio 5: Differenze culturali che richiedono un po' di tempo per abituarsi e comprendere: Quando ho vissuto per la prima volta in Italia (Roma), ho pensato che un gruppo di amici potesse pranzare, guardare un film e poi uscire a bere qualcosa. Quando il pasto ha impiegato alcune ore per finire, mi sono lamentato (il brutto americano). Ho visto i pasti lunghi solo dal mio punto di vista culturale.


La differenza culturale al centro delle lunghe cene, soprattutto al sud, è che mangiare insieme è più costruire una comunità che consumare cibo. Quando me ne sono reso conto, sono venuta a godermi il tempo insieme al tavolo piuttosto che correre in modo da poter passare alla cosa successiva.


Un'altra differenza culturale impegnativa è che tutto sembra lento, anche a piedi. In California tendiamo ad affrettarci dal punto A al punto B, ma in Italia camminare è sempre più una passeggiata. Ci è voluto un po' per abituarsi, ma ora apprezziamo la passeggiata come un momento per costruire comunità, godere di amicizie, guardare all'architettura e diventare parte della vita per le strade.


Un'altra sfida culturale difficile è concentrarsi sul gruppo piuttosto che sull'individuo. Venendo dalla California, sono abituato a decidere cosa voglio fare, l'obiettivo che mi pongo e come voglio trascorrere il mio tempo. In Puglia tendiamo a trascorrere del tempo con gruppi di amici locali. In questi gruppi molte cose vengono decise per consenso: dove andare a cena, come disporre i tavoli, quando partire per un viaggio on the road, cosa comprare per cena, ecc. Ma con il tempo ci siamo resi conto che concentrandoci sul gruppo (comunità) piuttosto che esclusivamente sull'individuo sta rendendo la nostra vita più grande.


Passaggio 6: : Approfondimenti: prima di trasferirci in Puglia/Italia, ci siamo concentrati sulla costruzione e sulla priorità delle nostre amicizie qui, che sta dando i suoi frutti poiché ora i nostri amici qui sono come una famiglia. Sperimentare differenze da altri punti di vista può arricchire la propria vita e ampliare la propria prospettiva perché vedere le mie priorità messe in discussione può aiutarmi a vivere la vita in un modo nuovo. Quando sorgono differenze culturali, la mia reazione iniziale può essere quella di valutare e giudicare. Se percorro quella strada, non imparerò nulla. Rimango lo stesso.


Alcune delle intuizioni culturali acquisite finora durante il nostro tempo in Italia includono la centralità delle relazioni, l'attenzione al momento presente, la cura del benessere reciproco e l'enfasi sulla comunità.


Guarda il mio libro in arrivo intorno al 1° dell'anno: "Storie dalla Puglia: due californiani nel sud Italia".


Altro la prossima volta.



10 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page