top of page
  • Immagine del redattoreMark Tedesco

La nostra avventura italiana: L'Arte del Riposo

PARTE 59: Potrebbe essere interessante condividere come siamo riusciti a vivere in Italia per una parte dell'anno. Pubblicherò alcuni passaggi che abbiamo intrapreso.


Viviamo in Puglia in estate e poi di nuovo in inverno.

Fase 1: Il riposo, la siesta o il pisolino pomeridiano nel Sud Italia non è né un obbligo né un'attività ricreativa. È un'arte.


Passaggio 2: un po' di storia.


Il riposo ha origine presso gli antichi romani, non in Spagna, come molti credono. La parola spagnola "siesta" deriva dalle parole latine "hora sexta", ovvero sesta ora, contando dall'alba, da qui il riposo di mezzogiorno.


Le pause per il pisolino di mezzogiorno sono comuni nella zona del Mediterraneo e in molti paesi dell'America Latina con climi caldi e pomeriggi caldi. Prima dell'aria condizionata, il pisolino pomeridiano (riposo) offriva una pausa dalle ore più calde.


Passaggio 3: vantaggi.


Numerosi studi dimostrano che i sonnellini possono migliorare l'umore e le prestazioni fisiche e mentali.


Quando vivevo a Roma da studente, cominciai a fare lunghi sonnellini pomeridiani, dopo pranzo, con il vino. Le conseguenze furono che di notte avevo difficoltà a dormire e mi mancavano le ore diurne necessarie per i miei studi.


Fu allora che scoprii che il riposo è un'arte.


Ho eliminato il vino dal pranzo e ho iniziato a fare sonnellini più brevi, non più di 30 minuti; brevi riposi mi hanno aiutato a essere più vigile e riposato.


Gli studi hanno anche dimostrato che i sonnellini che durano dai 10 ai 20 minuti possono migliorare le prestazioni fisiche e mentali e ridurre lo stress. Ma i sonnellini che durano più di 30 minuti potrebbero fornire diversi effetti immediati; se si entra in un sonno profondo oltre i 30 minuti, spesso il risultato è stordimento o inerzia del sonno, che può compromettere le prestazioni. Pertanto, impostare una sveglia per 30 minuti o meno può aiutare a evitare l’inerzia del sonno.


Ancora una volta, il riposo è un'arte.

Passaggio 4: Il riposo e l'orario lavorativo.


Un amico ha trascorso alcune settimane in Italia alcuni anni fa, viaggiando e vedendo i bellissimi siti. Ci siamo riuniti tutti per ascoltare il suo viaggio quando è tornato a Los Angeles. Un compagno gli chiese: "Hai imparato qualcosa d'italiano?" L'amico rispose: "Sì, ho imparato una parola". Ci guardammo, perplessi. Poi ho chiesto: "quale parola?" Lui ha risposto “Chiuso”.

“Chiuso” significa “chiuso”.


Un giorno, subito dopo essere arrivati ​​in Puglia, abbiamo deciso di andare a Otranto per vedere i pavimenti della cattedrale. La città è a circa 45 minuti di auto; una volta arrivati, abbiamo cercato parcheggio, abbiamo attraversato la città, schivando bar e negozi turistici, e ci siamo diretti verso la cattedrale. Erano circa le 12:15 quando arrivammo.


Ci siamo avvicinati alla porta d'ingresso, che era chiusa. "Che diavolo...????!!!!" Ho giurato quando abbiamo scoperto che la chiesa era chiusa a chiave. Ci siamo dimenticati del riposo, che in questo caso iniziava a mezzogiorno.


Apparteniamo ad una palestra della nostra città. Essendo californiani, siamo abituati all'orario di palestra dalle 5:00 alle 23:00. Avremmo dovuto prestare maggiore attenzione agli orari pubblicati quando siamo entrati in palestra quella prima settimana da quando intendevamo andarci ogni mattina. Ma un giorno avevamo delle cose da fare la mattina, così siamo andati dopo pranzo e abbiamo trovato la palestra chiusa. Un altro "Che diavolo...???!!!" è uscito dalla mia bocca. Ci eravamo dimenticati del risposo.


Dopo questi eventi, ho imparato ad apprezzare il ritmo della vita nel Sud Italia, compreso il riposo, e ora lo consideriamo quando programmiamo una gita da qualche parte.


C'è qualcosa di umano nel riposo, che consente ai dipendenti di tornare a casa, pranzare, trascorrere del tempo con la famiglia, riposarsi e poi tornare per completare la giornata lavorativa.

Molte aziende hanno abbandonato il riposo e sospetto che questa tendenza continuerà. Tuttavia, sarebbe un peccato se il riposo venisse abbandonato perché, in un mondo in cui il valore si misura con la produzione, l'arte del riposo punta a qualcosa di più importante di ciò che può essere prodotto o consumato nel più breve tempo.


L'arte del riposo permette di fermarsi e assaporare la giornata, ritornare al presente, rinfrescarsi e poi proseguire.


Approfondimenti: La vita in Puglia offre molte lezioni, inclusa l'arte del riposo. Invece di vedere la chiusura pomeridiana delle attività commerciali come un inconveniente, si può viverla come una benedizione, in cui la giornata viene messa in pausa per permettersi di sentirsi riposati e rinnovati prima di dirigersi verso le ore serali.


Di più la prossima volta.


Il mio libro è "Storie dalla Puglia: due californiani nel Sud Italia". Amazon USA:https://www.amazon.com/Stories-Puglia-Californians-Southern-Italia/dp/1913680649.




9 visualizzazioni0 commenti

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación
bottom of page