top of page
  • Immagine del redattoreMark Tedesco

La nostra avventura italiana: l'area Schengen e il calcolo dei nostri soggiorni

PARTE 44: Potrebbe essere interessante condividere come siamo riusciti a vivere in Italia per una parte dell'anno. Pubblicherò alcuni passi che abbiamo fatto.

Viviamo in Puglia in estate e poi di nuovo in inverno.


La nostra situazione è che viviamo in Italia per circa la metà dell'anno a causa dei nostri obblighi in California. Ma quali sono le regole per chi vive in Italia part time?


Quando si vive in Italia come residente o part time come non residente, è fondamentale conoscere le linee guida dell'Area Schengen. Prima di iniziare il nostro soggiorno, abbiamo studiato le linee guida e utilizziamo sempre una calcolatrice (vedi sotto) per confermare che siamo all'interno delle normative Schengen.

Passaggio 1: cos'è l'area Schengen? Questa è una zona, attualmente composta da 27 paesi europei, che consente il movimento illimitato delle persone. I paesi in questa zona seguono regole comuni per il controllo delle frontiere esterne.


Passaggio 2: quali sono i paesi membri della zona Schengen? I 27 paesi Schengen sono Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Svizzera.


Passaggio 3: Regole relative ai visitatori dell'Area Schengen. Per i viaggiatori in transito o che intendono soggiornare nello spazio Schengen per un breve periodo, l'UE ha stabilito norme comuni in materia di visti.


Passaggio 4: visitatori senza visto. Per i visitatori senza visto, la durata del soggiorno nei paesi Schengen è fino a 90 giorni su 180 giorni in retrospettiva.


Passaggio 5: Conseguenze della permanenza nella zona Schengen senza visto: il superamento dei limiti del visto Schengen (90 giorni su 180) può comportare una serie di conseguenze: colloqui spiacevoli, multe, espulsione e divieto di ingresso.


Passaggio 6: chi influisce? Se non si è stabilita la residenza in Italia ma si vive qui per una parte dell'anno è indispensabile seguire le linee guida dell'Area Schengen per i non residenti. Altrimenti si diventa clandestini con tutte le conseguenze.


Passaggio 7: come calcolare il proprio soggiorno: questa è spesso chiamata regola 90/90 (90 giorni in entrata seguiti da 90 in uscita) ma è un po' più sfumata di così. Poiché vogliamo essere sempre sicuri di essere conformi, abbiamo trovato questo calcolatore il più utile:https://www.visa-calculator.com.


Passaggio 8: Alcuni vengono a risiedere in Italia e stabiliscono la residenza a tempo pieno. I vantaggi di ciò includono la possibilità di vivere nel paese a tempo pieno, la possibilità di acquistare un'auto e la condivisione dei diritti e degli obblighi della residenza nell'UE. Ma per alcuni, come noi, per impegni, possiamo vivere in questo posto meraviglioso solo per una parte dell'anno. Diventa quindi importante tenersi aggiornati su eventuali modifiche alle linee guida riguardanti la zona Schengen.



Approfondimenti: Vivere in Italia in conformità con le linee guida Schengen è una delle nostre massime priorità poiché vivere in due paesi può diventare complicato senza una comprensione e un'implementazione di come tutte le parti mobili si incastrano.


È uscito il mio libro: "Storie dalla Puglia: due californiani nel sud Italia". Amazon Stati Uniti:https://www.amazon.com/Stories-Puglia-Californians-Southern-Italy/dp/1913680649.


Di più la prossima volta.



3 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page