top of page
  • Immagine del redattoreMark Tedesco

La nostra avventura italiana: esplorando S. Maria Leuca

PARTE 66: Potrebbe essere interessante condividere come siamo riusciti a vivere in Italia per una parte dell'anno. Sto postando alcuni dei passi che stiamo facendo e cosa stiamo imparando.

Viviamo in Puglia in estate e poi di nuovo in inverno.

Passaggio 1: Mentre esploriamo le città della Puglia, scopriamo alcune storie affascinanti dietro ciò che vediamo. A volte è un edificio; altre volte, è un'opera d'arte. Questa settimana ci recheremo a Santa Maria Leuca, oppureDelle estremità della terra, la fine della terra, ed esplora le sue storie.


Vieni con noi.


Passaggio 2: cosa?


La cosa bella di S. Maria di Leuca è che si trova sulla punta estrema dello sperone d'Italia dove si incontrano il Mar Ionio e il Mar Adriatico. Si possono osservare le correnti agitate dei due mari e talvolta notare una diversità di colori nella fusione delle acque.


Oltre ai panorami e all'atmosfera fantastici, S. Maria di Leuca ha una storia, leggende e monumenti interessanti.


Passaggio 3: storia


La storia di S.Maria di Leuca è un turbinio di fatti e leggende risalenti al Neolitico. Ma l’area entra nella letteratura occidentale nell’Eneide, secondo le parole di Virgilio:


Dal mare orientale,

Curvando in un arco,

Si infrangono le onde spesse e schiumose

Contro le loro opposte masse rocciose.


Nascosto alla vista,

Al riparo dietro le sue doppie dighe,

Si trova il porto interno,

Da dove sorge il terreno collinare

Verso il tempio lontano.


"Leuca" deriva dal grecoLeukos, che significa leggero o luminoso, che potrebbe riferirsi alle pietre del tempio di Minerva che un tempo sorgeva in quel luogo o alle fondamenta dell'attuale Basilica, consacrata da Papa Giulio I il 1° agosto 343 d.C.


La leggenda narra che San Pietro attraversò queste zone alla volta di Roma, dove morì. La storia continua dicendo che le colonne del tempio di Minerva tremarono e si spezzarono al suo passaggio.


L'area ha assunto il termineDelle estremità della terraLatino per "alle estremità della terra". Per i Romani, e probabilmente per molte persone che vennero prima di loro, Santa Maria di Leuca rappresentava la fine della terra: è il punto più estremo della penisola italiana dove si incontrano i mari Ionio e Adriatico.


Passaggio 4: attrazioni


  • Faro

Il bellissimo faro ai margini del terreno risale al 1864 ed è alto 47 metri e 102 metri sul livello del mare. Non l'ho mai visto aperto ai visitatori, ma qualcuno che è entrato mi ha detto che, dall'alto, nelle giornate limpide si può vedere l'isola di Corfù.


  • Chiesa


Come sopra accennato, la Basilica della Madonna di Leuca, o De Finibus Terrae, ha origine sopra il tempio di Minerva, precedentemente edificato in quel luogo. La prima chiesa cristiana fu consacrata nel 343 d.C., seguita da una chiesa del VI secolo; la struttura attuale risale al 1700.


Nel mondo antico gli edifici più vecchi erano spesso pieni di macerie e sopra venivano costruiti edifici più nuovi, ad esempio San Clemente a Roma. Da qui la stratificazione delle chiese a De Finibus.


La festa religiosa annuale si celebra a metà agosto e consiste in una grande processione dalla chiesa al porto. La processione prosegue sulle acque, con le barche illuminate che trasportano la statua della Madonna. Si dice che sia uno spettacolo spettacolare.

La Basilica è semplice e bella, ma mi ha sempre incuriosito un dipinto in una cappella laterale sul retro. Rappresenta un uomo che galleggia nell'acqua, con le stelle intorno alla testa. Bellissimo e tragico questo dipinto, raffigurante Giovanni Nepomuceno, annegato, che si rifiutò di raccontare al re Venceslao IV di Boemia ciò che sua moglie gli aveva confessato. Può sembrare strano, ma il dipinto è così bello.


  • Panorama


"Questa zona è così bella e scommetto che nessun americano la conosce!" Sbottai mentre guardavamo il porto, la città sottostante e l'intersezione dei due mari. "Questo e spettacolare!" All'improvviso ho sentito da dietro di noi. Tempismo perfetto: due signore americane in pantaloncini e maglietta (proprio come noi) stavano camminando verso il bordo. Il mio compagno rise. Mi sono diretto verso di loro e ci siamo presentati. "Siamo qui per un matrimonio, ma non volevamo perdercelo!" disse una di quelle signore gentili.


Nota per me: solo perché non ho sentito parlare di un posto non significa che nessun altro lo abbia fatto.


Ma il panorama è bellissimo:


  • La città imbiancata

  • Il bellissimo porto, con i suoi colossali blocchi frangiflutti

  • I mari all'orizzonte

  • Il faro sporgente


Solo per i panorami, vale la pena guidare.


  • Città

La cittadina di Santa Maria Leuca è in parte turistica, in parte portuale e in parte semplicemente bellissima. Abbiamo camminato lungo la strada principale per goderci il panorama e le spiagge. Abbiamo fatto un pranzo indimenticabile in un bar/caffetteria, ma poi abbiamo esplorato il tranquillo viale principale del mare mentre sfrecciavamo nelle strade più piccole, dove abbiamo scoperto bellissime case e un'atmosfera tranquilla che si aggiungeva alla sua bellezza.


Approfondimenti: Panorami meravigliosi, una lunga storia e un'architettura affascinante rendono Santa Maria Leuca un luogo da non perdere. Camminare dalla zona della Basilica alla città è come camminare dal cielo alla terra, e non posso fare a meno di pensare che dovesse essere così.


Di più la prossima volta.


Il mio libro è "Storie dalla Puglia: due californiani nel Sud Italia". Amazon USA:https://www.amazon.com/Stories-Puglia-Californians-Southern-Italia/dp/1913680649.



Per favore controlla il mio blog:https://www.marktedesco.com/blog





11 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page