top of page
  • Immagine del redattoreMark Tedesco

La nostra avventura italiana: Esplorando Galatina

PARTE 60: Potrebbe essere interessante condividere come siamo riusciti a vivere in Italia per una parte dell'anno. Pubblicherò alcuni passaggi che abbiamo intrapreso.


Viviamo in Puglia in estate e poi di nuovo in inverno.

Passo 1: Mentre esploriamo le città della Puglia, scopriamo alcune gemme che vale la pena condividere. Alcuni di questi sono noti magneti turistici; altri sono meno conosciuti ma sempre sorprendenti. Questa settimana esploriamo Galatina.


Passo 2: storia. Storie e leggende influenzano la nostra conoscenza di Galtina. Tuttavia, la civetta presente sullo stemma della città allude alle origini greche della città poiché questo uccello era sacro alla dea Minerva, venerata nella zona della Magna Grecia.


  • Il paese è ricordato come “San Pietro in Galatina” in un documento del 1188, che cattura la leggenda secondo cui qui si fermò l'apostolo Pietro mentre si recava a Roma intorno al 42 d.C.


  • Nel XIV secolo Galatina passò sotto il controllo della famiglia Orsini e il conte Raimondello donò alla città la sua prima grande chiesa nel 1390. Ritornato trionfalmente dalla Terra Santa e portando con sé una reliquia di Santa Caterina, Raimondello decise di costruire una chiesa nella sua onore. Il risultato è un pregevole esempio di architettura tardo romanica pugliese.


  • Nel XVI secolo i condottieri eressero le mura e le porte attuali a causa della crescente necessità di difese.


  • Nei secoli XVII e XVIII Gelatina visse il suo periodo d'oro. Lo stile barocco di Lecce di questo periodo è evidente in molti dei suoi edifici storici. La nobiltà galatinese era particolarmente interessata a realizzare portali e balconi imponenti e decorati. Ne sono esempi il Palazzo del Concerto, il Palazzo Scrimeri e il Palazzo San Lorenzo-Bardoscia con la sua elaborata facciata.

:

Passo 3: attrazioni.

1) Da non perdere la chiesa di Santa Caterina d'Alessandria. Quando ho visto per la prima volta gli affreschi di questa chiesa sono rimasta senza parole. Ogni volta che torno scopro qualcosa di nuovo.


  • L'architettura di Santa Caterina è un ottimo esempio di romanico pugliese, con incredibili portali e una facciata scolpita.


  • All'interno ci sono incredibili affreschi del XV secolo che raffigurano di tutto, dalle prime storie del libro della Genesi alle scene della vita di Santa Caterina, eventi della vita di Cristo e scene della storia della chiesa.


  • C'è molto di più; la parte divertente è scoprire una nuova immagine o storia ogni volta che si va. L'ultima volta che sono andato ho chiesto al francescano il significato degli affreschi. Ha spiegato che l'artista è stato influenzato dal sistema di classe dell'epoca; nel fondo, dove sedevano i cittadini più poveri, erano dipinte soprattutto storie dell'Antico Testamento, con temi della purificazione e del giudizio. Nella parte anteriore, dove sedeva la nobiltà, sono scene della vita di Cristo e della redenzione. In fondo alla chiesa, sopra le porte d'ingresso, l'ultima scena che si vede, ricco o povero che sia, è il Giudizio Universale. Forse, ha detto questo sacerdote, per ricordare a ciascuno che entra e che esce che, alla fine, siamo tutti uguali.

2) Altre attrazioni includono il centro storico murato, l'architettura barocca e tre porte originali: Porta Luce, Porta San Pietro e Porta Cappuccini. Ci piace sempre passeggiare per questo bellissimo centro storico, esplorare antiche chiese, negozi interessanti e caffè alla moda.


3) Visita la Pasticceria Ascalone, che ha inventato il dolce caratteristico della Puglia, il pasticciotto, una pasta friabile ripiena di una ricca crema.


4) Ammira la chiesa di San Pietro e Paolo, una chiesa dall'architettura tardo barocca scolpita nella pietra leccese di fronte alla piazza principale. La chiesa risale al 1633 e si trova nella piazza principale del paese. La facciata è decorata con statue in pietra scolpita. All'interno si trovano cicli di affreschi che raccontano storie della vita di San Pietro. È una chiesa elegante e merita una visita.


Passo 4: cose interessanti. Iniziamo sempre a visitare Galatina al Café della Rosa, un caffè con pareti di vetro in un parco cittadino circondato da una strada. Dato che è appena fuori dal centro storico, prendere un caffè e un dolcetto è il nostro modo ideale per iniziare la nostra visita.


Approfondimenti: C'è molto di più a Galatina di quello che ho trattato qui, rendendo divertente tornarci ripetutamente. Le strade e i vicoli della città ci invitano sempre a esplorare e scoprire un palazzo storico, una chiesa, un negozio o un caffè.


Di più la prossima volta.


Il mio libro è "Storie dalla Puglia: due californiani nel Sud Italia". Amazon USA:https://www.amazon.com/Stories-Puglia-Californians-Southern-Italia/dp/1913680649.




13 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page