top of page
  • Immagine del redattoreMark Tedesco

La nostra avventura italiana: Imparare a fare acquisti in Italia

Aggiornamento: 3 gen 2023

Come ci siamo trasferiti in Italia. Shopping in Italia.


Questa parte si chiama: Imparare a fare acquisti in Italia.


PARTE 13: Ho pensato che potesse essere interessante condividere come siamo riusciti a vivere in Italia per parte dell'anno. Pubblicherò alcuni passaggi che abbiamo fatto.

Siamo in Puglia fino a fine settembre, poi di nuovo a febbraio.


L'argomento che esploreremo è: Shopping in Italia.

Passaggio 1: Non ci vuole molto in Italia per rendersi conto che ci sono differenze nello shopping tra qui e la California che inizialmente possono essere sconcertanti. Esempi includono: quando siamo andati per la prima volta in un supermercato italiano, avevamo bisogno di una moneta per rilasciare il carrello. Non avevamo monete, quindi siamo rimasti nel parcheggio, sconcertati. Siamo quindi andati a comprare delle magliette e abbiamo trovato le taglie etichettate (X, XL, XXL) notevolmente più piccole rispetto alla California. Un altro giorno siamo andati a cercare un piccolo aspirapolvere e li abbiamo trovati in vendita in un negozio che vende lavatrici. Poi la chiusura pomeridiana: non riesco a contare quante volte siamo andati in un negozio durante la siesta, trovandolo chiuso.


A poco a poco ci stiamo abituando a un modo diverso di fare shopping che inizia ad avere un senso man mano che rimaniamo qui. Cerco di ricordare di non giudicare le differenze ma di imparare ad apprezzarle.


Passaggio 2: fare la spesa. Una volta capito che avremmo potuto usare un cestino se non avessimo monete, siamo entrati nel nostro supermercato locale. La prima cosa che ha attirato la nostra attenzione è stata una sezione di cibo preparato che sembrava una caffetteria/panetteria/ristorante di fascia alta. Ci siamo meravigliati delle lasagne, delle insalate, dei pani appena sfornati, dei pasticcini, dei panini e dei piatti principali caldi. I prezzi erano ragionevoli, quindi abbiamo preso il pranzo prima di fare shopping. Era una domenica; ci avvicinammo ai tavoli, mangiammo i nostri pranzi a passo lento e poi ci dirigemmo verso la sezione della spesa. Le luci erano spente. "Perché le luci sono spente?" abbiamo chiesto nel nostro italiano con accento americano. "Chiudiamo alle 13:30 la domenica". Tale è stata la nostra introduzione alla spesa in Puglia.


Siamo tornati il ​​giorno successivo, monete in mano, per riprendere la nostra avventura alimentare. Questa volta abbiamo preso il nostro cibo preparato da portare a casa e ci siamo fatti strada attraverso i corridoi. Abbiamo subito notato la qualità superiore dei prodotti. Abbiamo portato a casa i pomodori più saporiti, le pesche più dolci e le piccole pere più deliziose che abbiamo mai avuto.


Mi piace bere molto latte, ma la maggior parte degli italiani non beve latte, come esemplificano i contenitori per il latte più piccoli. Ho messo 7-8 bottiglie nel carrello, che durerebbe qualche giorno. Abbiamo quindi controllato il loro yogurt, che è più acquoso del nostro ma ha un sapore più naturale e meno dolce. La sezione del formaggio rivaleggiava con qualsiasi supermercato costoso della California per meno della metà del prezzo. Caffè, tè, succhi di frutta, era tutto lì. "Dov'è il compagno di caffè?" borbottai tra me e me, dimenticando che ero in un altro paese. Nessun compagno di caffè.


Facendoci strada al supermercato, ci siamo resi conto che, in generale, la qualità dei cibi freschi è molto migliore che in California, ma i prezzi tendono ad essere più bassi.


Stavamo sorridendo quando siamo partiti; abbiamo potuto comprare dell'ottimo cibo a prezzi ragionevoli e abbiamo capito la logica della moneta nel carrello.


Passaggio 3: supermercato rispetto a negozi più piccoli e mercati degli agricoltori. "Hai fatto cosa???? Hai comprato la tua frutta al supermercato? E anche la carne lì? Non dirmi che hai comprato il tuo formaggio lì????" I nostri amici italiani locali sono rimasti scioccati; sentivamo di aver commesso un crimine per il quale dovevamo chiedere perdono.


OK, abbiamo assicurato i nostri amici locali. Cercheremo di fare acquisti nei negozi locali piuttosto che prendere tutto al supermercato.


I nostri amici avevano ragione: abbiamo scoperto che spesso i negozi di quartiere più piccoli hanno prodotti locali di alta qualità, i macellai hanno rapporti con i clienti e si offrono di arrostire pollo e altre carni se ordinate il giorno prima, i negozi di articoli elettrici vendono molti articoli a prezzi competitivi e i proprietari conoscono i loro prodotti dentro e fuori. I mercati alimentari più piccoli offrono servizi che includono la preparazione di vassoi di formaggio, lasagne cotte e risotti se ordinati il ​​giorno prima.


Le relazioni sono ciò che conta e lo shopping nei negozi più piccoli ci ha permesso di conoscere la gente locale della nostra comunità, scoprire prodotti di alta qualità e avvalerci della loro esperienza.


Passaggio 4: abbigliamento. Dato che mi alleno in palestra da anni, tendo a indossare magliette XXL. Quando siamo andati a fare la spesa di abbigliamento in Italia, ho scoperto che la XXL equivaleva alla nostra L o XL; non tutti i negozi vendono magliette XXXL, quindi ho trovato impegnativo lo shopping di magliette. Il mio numero di scarpe è 14. Ne ho parlato abbastanza. Per i pantaloni, sono abbastanza standard in vita ma più grande nelle gambe, che è un'altra sfida qui.


Non ho esperienza nell'abbigliamento femminile, quindi non conosco le sfide in tale ambito.


Navigare nello shopping di vestiti è stato divertente, ma stiamo ancora imparando a trovare quello che vogliamo nelle taglie di cui abbiamo bisogno oa portarcelo dalla California.


Passaggio 5: acquistare altri articoli. In Italia troviamo che le cose sono raggruppate diversamente che in California. Stavamo cercando una sveglia digitale, ad esempio, in un grande magazzino, e abbiamo passato diversi minuti a guardare ogni scaffale del reparto di elettronica. Non trovandolo lì, ci siamo aperti a ventaglio, trovandoli alla fine nella sezione dell'arredamento della casa accanto alle candele. Stavamo anche cercando degli aspirapolvere e li abbiamo trovati in vendita nel nostro negozio di quartiere che vende lavatrici.

A volte vedo la logica. Ad esempio, quando le fotocamere vengono vendute nei negozi che vendono occhiali, hanno in comune l'idea di un obiettivo. Ma devo ammettere che altre volte no. Ma non spetta a me giudicare, ma apprezzare le differenze.


Passaggio 6: la siesta. La pausa pomeridiana: una meravigliosa tradizione del sud Italia che migliora la qualità della vita in Italia e fa impazzire i visitatori! Anche se ormai dovrei sapere meglio, sono andato in farmacia alle 12:30 e l'ho trovata chiusa oggi. Sono tornato alle 4:30, trovandolo ancora chiuso. Entrare a far parte del flusso e riflusso della vita significa abbandonare le aspettative che le aziende siano aperte durante tutta la giornata lavorativa e diventare più consapevoli degli orari di apertura e chiusura.


Ho avuto un conoscente a Los Angeles che ha visitato e viaggiato in giro per l'Italia per alcune settimane. Quando è tornato, gli abbiamo chiesto se avesse imparato l'italiano. "Sì", disse. "Cos'hai imparato?" noi abbiamo chiesto. "Ho imparato una parola", ha detto. Siamo rimasti incuriositi e gli abbiamo chiesto quale parola avesse portato con sé. "Chiuso," rispose. Ciò significa "chiuso".


Passaggio 7: Approfondimenti: L'apprendimento delle abitudini della gente del posto è stato arricchente e diverso. Freschezza e qualità sono più importanti dell'efficienza, quindi i locali sono più disposti a usare il loro tempo andando in più negozi per ottenere ciò di cui hanno bisogno per avere cibo fresco di qualità ogni giorno. Siamo abituati ad andare da Costco o al supermercato una volta alla settimana, fare scorta di articoli che dureranno ed evitare il negozio nel mezzo.


Stiamo imparando alcune ottime lezioni sullo shopping qui in Italia.


Guarda il mio libro in arrivo intorno al 1° dell'anno: "Storie dalla Puglia: due californiani nel sud Italia".


Altro la prossima volta.



6 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page