top of page
  • Immagine del redattoreMark Tedesco

La nostra avventura italiana. Perché scriverne?

Aggiornamento: 4 dic 2023

PARTE 71: Potrebbe essere interessante condividere come siamo riusciti a vivere in Italia per una parte dell'anno. Pubblicherò alcuni passaggi che abbiamo intrapreso.


Viviamo in Puglia in estate e poi di nuovo in inverno, e presto passeremo alla primavera e all'autunno.


Questo blog è un post più personale su come le nostre esperienze in Puglia e altrove si uniscono per me quando scrivo.

Passaggio 1: perché scrivere?


Scrivere è un modo per riflettere sulle mie esperienze di vita e dargli un senso. Se scrivo un pezzo di narrativa, i miei personaggi si sforzano di dare un senso e di trovare un significato nelle loro esperienze.


È così semplice.


Non scrivo per il mercato o per un pubblico target. Scrivo quello che ho dentro, lo esprimo e lo metto fuori nel mondo. Sentire che una delle mie storie parla a qualcuno è gratificante.


Un best seller sarebbe fantastico, ma non ne ho bisogno per continuare a scrivere.


Se qualcuno vuole sabotare la propria scrittura, basa il proprio senso di sé come scrittore in base a ciò che dicono e pensano gli altri o al numero di copie vendute.


Scrivere per se stessi è analogo a ciò che fa un artista che apre nuove strade. Consiglio sempre ad altri scrittori di essere il proprio Van Gough.


Passaggio 2: Come è iniziata la mia carriera di scrittore.


La mia carriera di scrittore è iniziata quando non avevo intenzione di scrivere un libro.


La mia vita era cambiata così tanto da quando ero stato in un seminario vaticano, avevo vissuto a Roma per otto anni, ero tornato in California e alla fine avevo cambiato completamente strada.


La vita sembrava un puzzle, con tanti pezzi che non combaciavano. Così, durante le pause a scuola, ho iniziato a scrivere dell'arrivo a Roma all'età di 19 anni e dell'inizio del cammino verso il sacerdozio. Ho continuato quella narrazione attraverso lotte personali, facendo i conti con l’essere gay, cercando di capire come l’umanità e la spiritualità potessero essere in armonia piuttosto che in conflitto, e scoprendo dove avrei potuto trovare un senso di felicità e appagamento.


Ho scritto questa bozza per dare un senso alla mia vita; quando l'ho mostrato a mia sorella lei ha detto: "Questo è bello, Mark; è davvero bello. Dovresti vedere se riesci a farlo pubblicare".


Non pensavo che a qualcuno potesse interessare una storia iniziata in Vaticano e finita in California, ma ho inviato la bozza ad alcuni editori.


Alcune settimane dopo, la Chicago Review Press mi ha incaricato di pubblicare il libro.


È così che è iniziato.


Sebbene le circostanze della mia vita narrate nel libro siano uniche (vita in seminario, ecc.), ho scoperto che i temi e le questioni che ho trattato sono condivisi da molti. Il libro ha ottenuto ottime recensioni e alcuni anni fa la CNN ha realizzato un cortometraggio animato basato sulla storia.


Passaggio 3: problemi riscontrati durante la scrittura.


Un evento, una persona o un luogo deve ispirarmi a scrivere in modo efficace.


Quando non riesco a pensare a niente da scrivere, lascio andare e mi concentro sul vivere la vita. Inevitabilmente, dopo alcuni giorni, settimane o mesi, succede qualcosa, la narrazione riprende e io continuo a scrivere.


Una storia o un libro spesso si scrivono nella mia testa prima che inizi a scrivere. È difficile da spiegare, ma poiché sono un pensatore visivo, di solito vedo le scene di una storia svolgersi nella mia immaginazione. Quando mi metto davanti al computer scrivo, come meglio posso, quello che “vedo”.


Se le immagini si fermano, metto in pausa la scrittura e faccio più ricerca se si tratta di una storia storica, e più viva se non lo è.


Sono molto autocritico, quindi una strategia che mi aiuta a continuare a scrivere è guardare ciò che ho scritto solo una volta completato l'intero pezzo. Ad esempio, mentre ricercavo e scrivevo ogni capitolo del mio recente libro sulla Puglia, guardavo indietro per vedere cosa avevo scritto solo una volta completata la prima bozza dell'intero libro.


Il montaggio dovrebbe avvenire dopo, non durante.


Passaggio 4: problemi riscontrati nel tentativo di essere pubblicato.


Ho pubblicato otto libri, lavorato con tre case editrici e autopubblicato alcuni.


I problemi per la pubblicazione sono infiniti. Innanzitutto, i principali editori esamineranno una proposta solo se viene presentata da un agente letterario. Anche se sono uno scrittore prolifico e alcuni dei miei libri hanno avuto molto successo, anni fa ho rinunciato a trovare un agente letterario.


Adesso mi rivolgo agli editori di piccole e medie dimensioni che non necessitano di intermediari. Il mio attuale editore, Dixi Books, ha sede a Londra ed è un editore più piccolo con una buona rete di distribuzione in Europa e una in via di sviluppo altrove.


Il vantaggio di lavorare con editori più piccoli è che lo scrittore può lavorare direttamente con il proprietario e ha molto da dire sul libro, sulla copertina, ecc. Lo svantaggio è che lo scrittore deve fare la maggior parte del lavoro, dal marketing all'editing. Le case editrici più piccole non hanno il personale per fare il lavoro di gambe.


L’autopubblicazione sta prendendo piede, con alcune storie di successo impressionanti. Ma lo svantaggio è che la maggior parte delle librerie non vende libri autopubblicati, e l'unico modo per vendere un libro autopubblicato è usare tutte le proprie energie per farlo conoscere.



Passaggio 5: gestire le recensioni positive e negative.


Scrivere un libro è come mettere tuo figlio nel mondo e sperare che venga trattato bene da tutti, senza avere il controllo sulle azioni o sulle opinioni degli altri.


Ogni libro avrà un equilibrio di recensioni positive e negative; ad alcuni potrebbe piacere quello che scrivo, ad altri no. Ho letto i libri nell'elenco dei best seller del New York Times e non sono riuscito a finirli perché non mi piacevano la scrittura, la trama, la storia o qualsiasi altra cosa. Quindi, la mia scrittura può parlare ad alcuni ma raramente a tutti.


Le recensioni negative possono essere difficili da digerire, ma gli scrittori devono mettersi i pantaloni da ragazzone e andare avanti.


Quando ho ricevuto una recensione molto negativa del mio libro, "She Seduced Me: A Love Affair from Rome", da un recensore che ha confessato di odiare Roma e di essere offeso da qualsiasi riferimento alla storia della Chiesa nella narrazione, mi sono grattato la testa e ho pensato "allora perché scrivere una recensione?"

Uno scrittore per tutta la vita deve lasciare andare queste cose.


Scrivo per dare un senso alla vita, e se aiuta qualcuno a fare lo stesso, tanto meglio. Le recensioni buone o cattive sono meno importanti che scrivere con uno scopo.


Passo 6: In che modo il tempo trascorso in Italia influisce sulla mia scrittura.


Vivere in Italia è spesso il pane quotidiano della mia scrittura perché vivere in un'altra cultura mi dà una prospettiva sul mio mondo. Posso incontrare persone nuove e affascinanti, ascoltare i pensieri e i sogni degli altri o osservare il modo in cui persone che incontriamo provenienti da contesti e culture diverse vivono la loro vita e navigano attraverso il loro senso di realizzazione, felicità e significato.


Oltre alle persone, la storia che si trova in Italia fa rivivere il passato. Ho una grande immaginazione, e basta salire su una delle torri salentine del XVI secolo per toccare la pietra e visualizzare il soldato che invia segnali alla torre successiva che sono stati avvistati pirati all'orizzonte, che un l'invasione potrebbe essere imminente e la vita di qualcuno dipenderebbe dalla velocità con cui la comunità potrebbe mobilitarsi. Immagino i soldati che saltano a cavallo per avvertire i cittadini, e la popolazione che fugge sulle colline per nascondersi; così nasce una storia.


Potrei continuare a lungo, ma tutto si riassume in un'affermazione: sì, vivere in Italia genera nuove storie del passato e del presente che mi invitano a scriverle e condividere.


Spero che questa storia continui.


Di più la prossima volta.


Il mio libro è "Storie dalla Puglia: due californiani nel Sud Italia". Amazon USA:https://www.amazon.com/Stories-Puglia-Californians-Southern-Italia/dp/1913680649.




6 visualizzazioni0 commenti

Σχόλια

Βαθμολογήθηκε με 0 από 5 αστέρια.
Δεν υπάρχουν ακόμη βαθμολογίες

Προσθέστε μια βαθμολογία
bottom of page